Pokemon Go: Niantic trova la soluzione per chi usa i CHEAT

Prima di tutto cerchiamo di capire bene cosa sono i Cheat?

I cheat (dall’inglese “imbrogliare”) sono dei trucchi che vengono utilizzati in un videogioco.

Questa è una tecnica che permette di barare, ovvero ottenere degli effetti benefici normalmente impossibili su uno o più partecipanti. Ne esiste la possibilità in moltissimi videogiochi, sia in giocatore singolo (utilizzabili o meno a discrezione del giocatore) che in multigiocatore (proibiti perché contro l’etica sportiva e vietati dal regolamento).

I giocatori che ricorrono a tali mezzi sono detti cheater (tradotto in italiano “imbroglione”).

La Strategia di Niantic per ELIMINARE I CHEATERS

Come è ben risaputo la piaga dei cheater ha colpito Pokemon go fin dal lancio dell’ app lo scorso luglio.

I programmatori esterni hanno ben presto trovato vie alternative non ufficiali per facilitare la localizzazione e la cattura dei Pokémon  i cosiddetti tracker, sopperendo a quelle che erano le evidenti carenze dell’app.

Successivamente, sono scattati ban in massa per chiunque ”barasse” nel gioco, anche per chi si è visto ingiustamente accusato da Nintendo, che nel frattempo ha migliorato le funzionalità di Pokémon GO.

Come dicevamo, le cose andranno presto a cambiare, con Niantic decisa a eliminare in maniera definita tutti i giocatori scorretti con una punizione singolare. Infatti, invece di bannare l’account dei cheater, ora i giocatori che usano tracker esterni verranno penalizzati con l’impossibilità di vedere e quindi trovare Pokemon rari nelle loro aree.

Di conseguenza i cheaters troveranno solo tante creature comuni come ad esempio Caterpie, Pidgey, Zubat ecc.

Noi della redazione di “Giochi Pokemon” troviamo in questa strategia una mossa molto astuta e ingegnosa.

E voi cari poke-lettori cosa ne pensate???

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *